rilassamento guidato fibromialgia

[CON AUDIO!] Rilassamento guidato per la fibromialgia

FIBROMIALGIA NAPOLI – Il body scanning è una tecnica di meditazione che promuove l’autoconsapevolezza corporea, risultando particolarmente utile nell’alleviare il dolore da fibromialgia. Il dolore, come ben sai se hai letto la pagina iniziale di fibromialgianapoli.it, è un’esperienza che coinvolge anche l’aspetto emotivo. La fibromialgia può farti sentire triste, arrabbiato, ansioso… questi sentimenti non fanno altro che peggiorare la percezione stessa del dolore. Il body scanning può aiutarti a rilassare sia il corpo che la mente, costituendo una tecnica di rilassamento per la fibromialgia.

Chi soffre di fibromialgia, tende a ignorare il proprio corpo, vedendolo come un nemico. Questo non aiuta! Imparando a percepirlo e a sentirlo, oltre che accettarlo, potrai renderti conto di come può diventare un alleato e non più un nemico da combattere. Il body scan per la fibromialgia è un modo per entrare in contatto con il proprio corpo, abbandonare pensieri e sentimenti legati al dolore e rilasciare le emozioni imbottigliate. Invece di lasciare che la mente sia tenuta in ostaggio dal dolore, lasciala indugiare sul corpo e dì al tuo cervello: non combattere quella che è parte di te, ma impara a conoscerla!

A proposito di questo, hai già letto l’articolo Fibromialgia: la testimonianza di una Psicologa?

 

rilassamento guidato fibromialgia

 

La meditazione per diminuire il dolore della fibromialgia

Durante il body scanning:

  1. Concentrate la vostra attenzione sulle sensazioni che si verificano nel corpo, sezione per sezione. Basta sentire e riconoscere qualsiasi sensazione sia presente. Potresti incontrare zone molto tese, dove il dolore è più acuto. Se riesci, consenti a quella zona di rilasciarsi. Visualizzala di un colore rosso e man mano, immagina che diventi verde. Se non riesci, va bene: accetta semplicemente che quella zona non è ancora pronta a rilassarsi e vai avanti.
  2. Concentrati sul tuo respiro mentre porti la tua consapevolezza in ogni parte del tuo corpo. La maggior parte delle persone trattiene automaticamente il respiro quando sente dolore. Questo porta a una respirazione superficiale che aumenta la tensione e lo stress. Respirare in modo lento e profondo ha un effetto profondamente rilassante.
  3. Concentrati su quello che provi, non su quello che pensi di dover provare. Potrebbe capitare che, se non ti fai condizionare dall’idea di dover sentire dolore, perché è quello che succede solitamente, in quest’esercizio tu non lo provi affatto.

 

Hai già letto l’articolo Fibromialgia: 7 Cure Naturali?

 

La routine di body scanning per il rilassamento nella fibromialgia

La meditazione per la scansione del corpo richiede solo 10-15 minuti. Dovresti farla due volte al giorno: può essere un ottimo modo di iniziare e concludere la giornata! Trova un’area tranquilla e senza distrazioni. Avrai bisogno inoltre di:

  • Metterti in una posizione comoda. – La maggior parte delle persone preferisce eseguire la scansione del corpo sdraiata. Se questo è scomodo puoi sederti su una sedia. Copriti con una coperta se questo ti aiuta a sentirti più caldo e rilassato.
  • Rinunciare alla gravità. – Permetti al tuo corpo di poter rinunciare alla gravità. In questo modo, i tuoi muscoli lavoreranno meno e potrai rilassarli di più. Metti le braccia lungo i fianchi con le mani appoggiate sulla pancia. Lascia che le spalle si appoggino. Allunga le gambe. Se hai dolore alla schiena, puoi mettere i cuscini dietro le ginocchia per aiutarti a rilassarla oppure puoi piegare le ginocchia con i piedi distesi sul pavimento.
  • Respira nel dolore. – Se trovi che qualche sensazione diventa troppo intensa, prova a rilassarti nel dolore. Cerca di fare in modo che l’inspirazione e l’espirazione massaggino il tuo corpo e calmino la tua mente. Spesso infatti, il respiro aiuta a dissolvere il dolore. Se il dolore è troppo intenso, cerca di lasciarlo andare e passa alla sezione successiva del corpo.

 

Hai già letto l’articolo Fibromialgia e vita sessuale: tutto quello che non hai mai osato chiedere! ?

 

La scansione (trovi l’audio in fondo)

Occupandomi anche di ipnosi per il trattamento della fibromialgia, ho preferito introdurre alcune induzioni ipnotiche nell’audio che troverai per fare in modo che sia più efficace nel trattamento della fibromialgia.

 

audio rilassamento fibromialgia

 

Qui di seguito trovi la trascrizione dell’audio. Ti consiglio di ascoltare l’audio con le cuffie e ad occhi chiusi (lo trovi subito dopo la trascrizione). Ti prego di farmi sapere che ne pensi sulla mia Pagina Facebook!

Mettiti comodo, potresti scegliere di essere disteso o seduto, l’importante è che tu abbia un luogo in cui nessuno ti disturberà e dove puoi sentirti a tuo agio. Molte persone riescono a rilassarsi meglio ad occhi chiusi, se vuoi puoi seguire il loro esempio e chiudere gli occhi anche tu. Puoi trovare ora la posizione più comoda. Bene. Ora puoi iniziare a notare i vari punti di contatto del tuo corpo con la sedia o il letto. Dove sono poggiati i piedi e le caviglie? E le anche? Sono poggiate in modo simmetrico? Una è più pesante dell’altra? E le scapole? E la testa si trova poggiata su di un cuscino, una spalliera o la stai lasciando semplicemente penzolare?

Ora puoi permetterti di rilassare i muscoli del viso, la mandibole, il petto, la pancia, le gambe e infine i piedi. Puoi chiederti se i tuoi piedi potrebbero essere ancora un po’ più morbidi… più molli e rilassati. Così come le gambe, più molli e rilassate. La pancia, il petto, la mandibola, il viso… più molli e rilassati.

Ora puoi concentrarti sul respiro, su cosa succede durante ogni inspirazione ed ogni espirazione, i movimenti che accompagnano il respiro: nota come si muove il torace, come si muove la pancia e persino la schiena, e nota come più concentri l’attenzione sul tuo respiro, più si fa calmo e profondo. Lascia il tuo corpo farsi guidare dal ritmo del tuo respiro, lascialo abbandonare sempre di più.

Ora, con molta, molta calma, guida la tua attenzione verso eventuali punti di tensione o dolore del tuo corpo. Se puoi identificarne più di uno, per iniziare scegli quello meno teso o meno dolorante. Lascia che la tua mente diventi consapevole di questo punto, e inizia a chiederti se questo punto abbia una forma, o forse un colore o magari un odore. Inizia a pensare che forse, così come ci sono tante cose e forme e colori e odori che cambiano durante il giorno, in un attimo, questo punto potrà cambiare forma o colore o odore, semplicemente perché cambiare è quello che il tuo corpo fa continuamente. Potresti riuscire o meno ad immaginare queste tre caratteristiche: non importa. L’importante è che tu sia consapevole del fatto di essere in continuo divenire, e che ciò che sei ora, non sarai domani, così come ciò che sei oggi, non eri ieri. Se riesci ad immaginare questo punto come dotato di una forma, di un colore o di un odore, potresti decidere adesso, o forse tra qualche secondo, di lasciare che questo punto cambi forma, che questa forma venga sciolta dal tuo respiro, come se il tuo respiro fosse un getto d’acqua calda che dolcemente permette ai tuoi muscoli di rilassarsi e abbandonarsi ancora di più. Forse ora vorrai anche decidere di cambiare colore, come se il tuo respiro lo facesse sbiadire; come se il tuo respiro fosse un potente soffio di vento che allontana la polvere nel deserto. Infine, puoi permettere che l’odore di questo punto cambi, come se il tuo respiro portasse  un piacevole profumo di torta di mele all’interno della stanza.

Ora, puoi continuare con un altro punto e ripetere la stessa operazione: forse riesci a immaginarne la forma che si scioglie, il colore che sbiadisce e l’odore che viene sostituito da un piacevole profumo di torta di mele.

Infine, hai forse trovato un terzo punto e puoi anche ripetere la stessa operazione: la forma si scioglie, il colore sbiadisce, l’odore diventa quello di un piacevole profumo di torta di mele.

Ora puoi immaginare il rilassamento che si è concentrato in questi tre punti e che si espande, proprio come un sassolino che viene lanciato all’interno di un lago di calma e pace. Un sassolino da cui si espandono cerchi concentrici di rilassamento per tutto il corpo. Prenditi pure un po’ di tempo per immaginare questa calma pervadere tutto il tuo corpo.

Bene. Se hai raggiunto uno stato di rilassamento, allentando le tensioni e allontanando il dolore, puoi permetterti di portartelo dietro per ancora molte ore, o forse giorni. Se questo non fosse successo, non preoccuparti. Puoi prenderti il tempo di riprovare quando vuoi. Ora prenditi pure qualche altro secondo per concentrati su questo stato di benessere. Bene – ora puoi iniziare a concentrarti di nuovo sul respiro e a sentirlo normalizzarsi, a svegliare i piedi, le gambe, il bacino, la pancia, il petto e infine aprire gli occhi e sentirti meravigliosamente bene.

 

Cliccando qui per ascoltare l’audio! Ti consiglio di farlo almeno due volte al giorno.

Clicca qui per scaricarlo e sentirlo tutte le volte che vuoi!

Cosa ne pensi? Ti è servito? 

Se vuoi maggiori informazioni puoi contattarmi sulla mia Pagina Facebook! Mi farebbe davvero piacere se potessi darmi un feedback (sempre sulla mia Pagina Facebook) per sapere come migliorare e dare sempre il massimo per i miei pazienti! Puoi inoltre condividere l’articolo se pensi possa aiutare le persone a cui vuoi bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *